Seguiteci su: facebook-icon   Segui Eureka su LinkedIn

osteopatia bimbi milanoI nidi Eureka! hanno riaperto a gennaio con una importante novità: un giorno a settimana, su appuntamento, è presente presso ciascuna struttura un osteopata.
Si tratta del progetto Bimbi Sani, nato dalla collaborazione tra Eureka! e SOMA Istituto Osteopatia Milano.

Le motivazioni che ci hanno spinto a ideare e attuare il progetto si basano sulla filosofia di Eureka secondo cui il supporto al genitore è il presupposto per una crescita sana e armoniosa del bambino. Condividiamo con l’Istituto SOMA l’importanza sostanziale che la prevenzione riveste, in quanto migliore e più semplice arma contro patologie e disfunzioni. Infatti SOMA Istituto Osteopatia Milano si propone di diffondere sempre più l’osteopatia in ambito pediatrico, a tutto vantaggio della salute e del benessere dei piccoli pazienti. Una collaborazione tra osteopata e pediatra è ideale ed è spesso quest’ultimo a consigliare una valutazione osteopatica.
Gli osteopati di SOMA coinvolti nel progetto Bimbi Sani hanno seguito il corso biennale Postgraduate di Osteopatia pediatrica, che fornisce ai frequentanti le necessarie conoscenze e competenze in ambito neonatologico e pediatrico.


Perché portare il bimbo dall’osteopata? L’osteopata è in grado di riportare l’equilibrio nelle tensioni dell’organismo del bambino che rischierebbero altrimenti di comprometterne la corretta crescita; grazie al proprio specifico approccio, individua le cause alla base di una disfunzione e interviene su di esse, ripristinando il normale funzionamento dell’organismo.

Il progetto Bimbi Sani ha preso avvio a metà gennaio 2017 e dopo solo un mese i bambini che hanno usufruito della valutazione osteopatica sono stati 40. Gli osteopati che se ne prendono cura sono quattro sull’area di Milano città e tre in provincia e offrono le proprie prestazioni professionali a titolo gratuito.

L’obiettivo che con questo progetto ci proponiamo di raggiungere è di realizzare uno screening preventivo in grado di individuare se la postura è fisiologica o se sono presenti eventuali disfunzioni. In questo secondo caso, in accordo con i genitori, si procede prenotando una visita specialistica con il fisiatra che inquadra e definisce l’eventuale patologia e i trattamenti osteopatici (il cui numero è legato all’esigenza clinica del bambino). Nei casi di postura fisiologica e quindi nella norma, si rimanda a una visita di controllo che viene svolta a diversi mesi di distanza, per verificare che nel frattempo non siano intervenute disfunzioni.

Già da diversi anni il trattamento osteopatico viene effettuato con successo su neonati e bambini; le tecniche utilizzate prevedono un approccio delicato e dolce che non causa loro alcun dolore. In ambito neonatale la disfunzione da correggere è solitamente legata al trauma da parto (cefaloematoma, asimmetria del volto, del cranio e posturale). L’osteopatia pediatrica è un campo molto interessante, dove l’estrema duttilità del bambino può determinare dei risultati importanti in tempi brevi poiché agisce sulle strutture prima che esse assumano una funzione e una forma stabile. Quelli che agli occhi delle mamme appaiono come cambiamenti miracolosi sono in realtà frutto di studi scientifici approfonditi e sostenuti da evidenze; gli ambiti in cui trovano applicazione sono numerosi: disturbi di ordine otorinolaringoiatrico (otiti, faringiti), asimmetrie cervico-craniali, cefalea ed emicrania, coliche, problemi di digestione ed evacuazione e altro ancora. L’osteopatia è inoltre in grado di ridurre le coliche gassose, di migliorare la suzione, la respirazione e la qualità del sonno.


I genitori hanno un ruolo fondamentale nel trattamento osteopatico perché forniscono informazioni riguardo alla salute del figlio, alla gravidanza e al parto. Inoltre i genitori imparano come stimolare, attraverso il gioco, posizioni e movimenti corretti e comprendono quali sono invece da evitare; il percorso suggerito dall’osteopata prosegue così anche a casa.


I genitori dei nidi Eureka che hanno portato il loro bambino si ritengono soddisfatti per la “bella e istruttiva esperienza”; riportiamo di seguito alcune testimonianze.


Mamma di * di 8 mesi:
“Il primo cambiamento che ho notato in mia figlia si è verificato nell’umore: da nervosa è diventata più tranquilla e soprattutto la qualità del sonno è decisamente migliorata. Dorme serena senza scatti né lamenti e non si sveglia più tre/quattro volte per notte. Anche il mio umore è cambiato! Sono più riposata e quindi più serena”.


Mamma di * di 23 mesi:
“La valutazione osteopatica ha confermato una pigrizia a livello viscerale che si è sempre espressa in una pigrizia nell’evacuazione (stitichezza). Abbiamo valutato di proseguire i trattamenti per risolvere la situazione”.

Cosa dicono gli osteopati:
Alberto D. Osteopata DO, Nidi di Peschiera Borromeo (MI)
“Il progetto ha riscosso molto interesse nelle famiglie dei piccoli. La maggior parte dei genitori si sono avvicinati spinti inizialmente dalla curiosità verso la disciplina osteopatica e ne hanno apprezzato l'approccio funzionale e non invasivo. Al temine degli incontri mamme e papà hanno potuto dare con soddisfazione un' interpretazione nuova ad alcuni atteggiamenti dei loro bimbi (risvegli notturni, asimmetrie posturali etc.) e hanno capito come l'osteopata possa essere utile a migliorare il benessere dei loro piccoli. Molti hanno già prenotato un secondo incontro allargandolo a fratellini e sorelline a dimostrazione del successo di questa iniziativa.”

Alessia A. Osteopata DO, Nido Casati-Tadino, Milano
“La possibilità di potersi confrontare con genitori sempre più attenti e informati sulla salute dei propri figli è un esperienza che arricchisce e stimola. È interessante poter intercettare delle piccole alterazioni sulle attività di gioco, di movimento, di vita quotidiana come: camminare, correre, mangiare o dormire; e avere la possibilità di consigliare le attività più adatte per poter migliorare la funzione o suggerire la possibilità del trattamento osteopatico come supporto alla medicina tradizionale. I genitori sono molto aperti e accolgono con entusiasmo tutto ciò che viene loro proposto.”

 

Le famiglie iscritte ai nidi Eureka! che decidono di usufruire della valutazione osteopatica presso il proprio nido di riferimento possono chiamare direttamente SOMA Istituto Osteopatia Milano per prenotare un incontro con l’osteopata allo 02 6472097 (interno 3), per informazioni, scrivere a clinica@soma-osteopatia.it

 

Bimbi Sani e' attivo presso i seguenti asili:

MILANO – Nido “Pini” – Via Pini 3
MILANO – Nido “Cova” – Via Cova 1
MILANO – Nido “Feltre” – Via Feltre 68
MILANO – Nido “Casati” – Via Casati/Tadino 12
MEDIGLIA – Nido “Primavera” – via Fratelli Bandiera 1 – 20060 Triginto di Mediglia (MI)
MILANO – Nido “Dateo” – Via Goldoni 50
MILANO – Nido “Feltrinelli” – Via Feltrinelli 11
MILANO – Nido “XXII Marzo” – Corso XXII marzo 59
MILANO – Nido Cena- Via Cena 31
MILANO – Nido Sordello- Via Sordello
MILANO – Nido Goldoni- Via Goldoni 13
MILANO – Nido Aziendale Inail c.so Porta Nuova 19 – Milano
PAULLO – Nido “Paullo” – via Don Gnocchi – 20067 Paullo (MI)
PAULLO – Spazio gioco ” Paullo”
PESCHIERA BORROMEO – Nido “La trottola” – p.zza Costituzione 4  – Peschiera Borromeo (MI)
PESCHIERA BORROMEO – Nido “Girotondo” –  via Gramsci 41 – Peschiera Borromeo (MI)
PESCHIERA BORROMEO -Nido “San Bovio” – via Abruzzi 3/A  – Peschiera Borromeo (MI)
PESCHIERA BORROMEO – Ludo PB – Nido “Esagono” – via Pablo Neruda 2 – Bettola (MI)

Cascina Cappuccina

WeMi piattaforma dei servizi domiciliari del Comune di Milano

servizi educazione finanziaria

Asili nido Eureka!

Eureka aderisce al  progetto Agricoltura Sociale in Lombardia

banner5x1000