Seguiteci su: facebook-icon   Segui Eureka su LinkedIn

La nostra impresa nasce nel 1993 con una ludoteca pilota progettata su misura per un quartiere di Milano difficile da raggiungere e poco dotato di spazi socializzanti. Questa esperienza, tutt’ora in corso, ha nutrito e influenzato tutta la progettazione Eureka! ed è all’origine del successo dei nostri servizi.

Il gioco strumento per crescere

908Con la ludoteca Spazio vivo, Eureka! ha proposto per la prima volta in Italia spazi di incontro intergenerazionali all’interno di uno stesso edificio: per la prima infanzia e i genitori, per i bambini e i loro accompagnatori, per i ragazzi, infine per gli adulti e i nonni. Al centro di questo progetto sta certamente il gioco: strumento fondamentale per crescere, atto di libertà che determina la scelta dei tempi, degli spazi, dei compagni, dei materiali da utilizzare. Le attività ludiche hanno la capacità di mettere in contatto, senza invasioni di campo, età diverse, favorendo sinergie piacevolmente insolite e suscitando curiosità. Infine nel gioco prevale un atteggiamento ironico e socializzante, che facilita la costruzione di una rete "informale", a sostegno dell’individuo, della famiglia o del gruppo anche nei momenti difficili.

Un'azienda a misura di famiglia

"Quando sono nati i nostri bambini - racconta Eleonora Bortolotti, presidente di Eureka! - era difficile per noi gestirli. Con le amiche ci davamo una mano per risolvere le mille incombenze di tutti i giorni; così abbiamo superato le difficoltà iniziali e, contemporaneamente, abbiamo capito che questo "limite" poteva trasformarsi in un asset strategico per la nostra impresa".

L’idea vincente è stata quella di offrire dei servizi che fossero in sintonia con l’evoluzione della famiglia di oggi, spesso monoparentale e priva del sostegno della famiglia tradizionale "allargata" e del mercato del lavoro.

Le fondatrici di Eureka

"Volevamo fare un’impresa per promuovere il nostro benessere, oltre a quello degli abitanti del territorio. Noi stesse non avremmo saputo a chi rivolgerci per la cura dei nostri figli: la carenza di asili nido e di buoni servizi per l’infanzia era enorme. Alcune di noi si trovavano costrette a rinunciare alla carriera per prendersi cura dei bambini. I nonni spesso erano sovraccarichi, magari con più di un nipote da seguire fino al ritorno dei genitori dal lavoro. La solitudine dei bambini e delle mamme, soprattutto nei primi mesi di vita del bambino, ci sembrava un fenomeno in crescita a Milano, come in tutti i paesi in cui c’è carenza di buoni servizi di cura".

I bambini più grandi, i ragazzi, i genitori e i nonni, le tate che frequentavano la nostra ludoteca, ci chiedevano maggiore spazio e più attività anche per loro. Seguendo le loro richieste abbiamo ampliato con successo i settori di intervento e l’offerta dei servizi.

Giovani e Occupazionegiovanilavoro

La fase successiva, iniziata subito dopo la nascita della cooperativa, ci ha visto impegnate nella progettazione e gestione di servizi di informazione al pubblico e agli operatori con la rete di InformaGiovani del sud-est milanese. La nostra attività in questo settore e' culminata con la gestione del Centro Risorse Informative SAILOR. Il Sistema Informativo Orientamento Lavoro, è costituito da una ventina di banche dati costantemente aggiornate ed impiega un’equipe a disposizione del pubblico, di tutti i centri istituzionali (InformaGiovani, InformaCittà, Centri Lavoro, URP, ASL, biblioteche), delle associazioni della Regione Lombardia, oltra a gestire il Centro InformaGiovani di Brescia, uno tra i maggiori del nord Italia.

Il lavoro coi giovani si è ampliato con centri sociali, spazi di aggregazione, attività con gli operatori di strada, corsi di regia e concerti. Abbiamo consapevolmente scelto un approccio "leggero", non invasivo, ma capace di rispondere e orientare sui temi più scottanti: prevenzione al disagio, ai comportamenti devianti e violenti, all’utilizzo di droghe, alle malattie a diffusione sessuale; educazione alla pace, al rispetto, all’ecologia, all’integrazione.

Lavoro e Benessere

L’esperienza acquisita nei centri lavoro, l’abitudine a pensare in termini intergenerazionali, l’apporto di ricercatori ed expertise diversi e soprattutto la capitalizzazione di un know how sempre più vasto e articolato, ci hanno consentito di mettere a punto nuovi servizi d'informazione, orientamento e supporto.

In quest'ottica è nato il progetto-pilota Fuoriorario C.L.O. realizzato al mercato ortofrutticolo di Milano e presso altre sedi della Cooperativa Lavoratori Ortomercato. Un servizio estremamente flessibile ed articolato, progettato sulle esigenze dei dipendenti e delle loro famiglie, ideato per svilupparsi in modo organico a richiesta. L'obiettivo era la promozione del benessere non solo attraverso uno sportello itinerante di consulenza individuale, ma anche con offerta di informazioni e servizi personalizzati, affiancati dall’organizzazione di eventi ludici e socializzanti. 

Guardando al futuro: 5Servizi per la prima infanzia e la ricerca

Nel settore dei servizi family-friendly, Eureka! è conosciuta dagli addetti ai lavori soprattutto per la progettazione e la realizzazione dei Nidi Familiari Integrati di Melegnano, la prima esperienza nazionale di servizi flessibili "a corolla" per la prima infanzia, precursore storico dei nidi aziendali, finanziato da Levi Strauss Europe, Middle East & Africa, come servizio fondamentale per migliorare la qualità della vita delle famiglie. 

Spesso citati come best-practice dalle istituzioni lombarde, i servizi per la prima infanzia di Melegnano sono disegnati come una costellazione di offerte integrate, che permettono alle famiglie di individuare le soluzioni che rispondono meglio alle loro esigenze. Con la possibilità di modificare le opzioni in caso di necessità, facilitando al massimo un’organizzazione piacevole della vita familiare.

Grazie all’esperienza maturata a Melegnano, abbiamo ideato e realizzato un modello di nido aziendale di alta qualità, economicamente sostenibile, che raccoglie la grande tradizione pubblica italiana, e la sintonizza con la vita di oggi. "Occorre - sottolinea Eleonora Bortolotti - individuare i punti critici che possono emergere dai nuovi contesti, senza mai dimenticare i bisogni dei più piccoli: piegare tout-court il benessere dei bambini alle necessità delle aziende e dei genitori che lavorano, per quanto portatori di bisogni diffusi, potrebbe danneggiare il benessere delle generazioni future".

Per stare al passo coi tempi, Eureka! punta su uno stretto rapporto con l’Università e la ricerca. Solo così si possono integrare le migliori prassi italiane e internazionali per definire gli standard di qualità necessari e calibrare gli interventi che toccano i tempi del bambino, spesso schiacciati dai tempi forti dei genitori e del lavoro.

Insieme al nido aziendale, Eureka! propone un insieme di strumenti e servizi di sostegno nei confronti della famiglia.

"Offrire servizi di qualità - conclude Eleonora Bortolotti - per noi vuol dire anche saper ricostruire ad arte le reti di relazioni che sostengono bambini e genitori nel proprio ambiente. Reti che devono poter attecchire e crescere in modo organico anche in azienda, affinchè la genitorialitàcontinui ad essere un momento di crescita condiviso, pronto a dare i suoi frutti in termini di partecipazione attiva e creativa degli adulti e dei bambini alla costruzione del mondo".

Cascina Cappuccina

WeMi piattaforma dei servizi domiciliari del Comune di Milano

servizi educazione finanziaria

opla servizi di conciliazione famiglia e lavoro

Asili nido Eureka!

banner5x1000